Introduzione
Storia della Disciplina
Metodologia
Contributi alla Ricerca
Progetti in corso
Glossario
Bibliografia generale
Link

Analisi dei Metalli

Metodologia

La fase preliminare di campionatura del materiale
La campionatura dei reperti da sottoporre ad analisi scientifica rappresenta una fase molto importante del lavoro. I criteri per la campionatura del materiale devono basarsi su alcuni elementi fondamentali, fra i quali: le domande archeologiche a cui si sottopone la famiglia di reperti o il tipo, il carattere parzialmente distruttivo di gran parte delle analisi effettuate, il grado di conservazione dei reperti stessi. Si tenga inoltre presente che una volta scelti degli oggetti campione - per certi tipi di analisi, fra le quali quelle metallografiche - è opportuno passare alla seconda fase di campionatura che consiste nella scelta dei punti di interesse, interni all’oggetto, su cui attuare il prelievo della sezione.
Un aiuto determinante per la scelta di oggetti ben conservati è dato dall’uso di indagini radiografiche preventive.

Analisi archeometriche
Esistono, in generale, due diverse categorie di analisi quelle invasive che comportano una totale o parziale distruzione dell'oggetto analizzato, e quelle non invasive, che lasciano inalterato il campione.
Il nostro laboratorio attualmente esegue analisi di tipo metallografico con microscopia ottica. Lo stesso laboratorio, inoltre, collabora con altri istituti per l’analisi radiografica dei reperti. Ulteriori collaborazioni per l’attuazione di letture al microscopio elettronico a scansione sono, al momento, allo stadio di progetto.

Raggi X

Microscopia ottica metallografica

Microscopia a scansione elettronica

Microdurezza

Spettrografia ad emisione UV

Spettrografia ad emisione X