Università degli Studi di Siena

Roccaccia di Selvena - Metà XV - XVII secolo (periodo III)

Le fonti documentarie della metà del XVI secolo ci informano che durante la guerra di Siena furono effettuati interventi di potenziamento delle fortificazioni della contea di S.Fiora, con particolare riferimento a quelle di Selvena.

Il nuovo assetto urbanistico orienta verso una perdita delle funzioni di centro di popolamento a favore di più marcati connotati militari.



Strutture di periodo III (rielaborato dal GIS di scavo)

In questo senso sono interpretabili il rafforzamento del muro di cinta, il cui spessore viene più che triplicato sui versanti nord-est e sud-ovest (quelli più esposti) e il cambio di funzione delle strutture signorili bassomedievali.
Viene realizzata una pavimentazione in laterizi nella parte antistante il palazzo che va a sostituire il precedente pavimento in pietra.

Nella definitiva perdita di funzione degli ambienti signorili si possono inserire le vicende occorse alle due torri: quella ovest viene utilizzata come butto, quella est viene usata come ambiente di servizio.
I vani voltati realizzati a ridosso del muro di cinta potrebbero essere messi in relazione con le notizie documentarie che ricordano nel 1597 la presenza di carceri nella "rocca fortissima" di Selvena.



Ambiente voltato addossato al muro di cinta