Università degli Studi di Siena

Castello di Montefiesole - Lo scavo

Sulla cima del poggio di Montefiesole, nei pressi della frazione omonima (499 m s.l.m.) a circa 2 km dalla Sieve, sono ancora visibili i resti del castello attestato dalla documentazione scritta.
Ai piedi dell’altura (477 m s.l.m.), a sud-ovest, si trova la pieve di S. Lorenzo a Montefiesole, che già dal 1260 aveva sotto di sé i ‘popoli’ di S. Lucia a Pievecchia e S. Nicola a Vico.



Clicca per ingrandire (jpg image 70 Kb)

Le indagini archeologiche sono iniziate nel 2001: sono stati ripuliti e rilevati i resti di una torre ed un tratto del circuito murario difensivo che cingeva la sommità della collina. La prima campagna di scavo è stata portata a termine nel 2002 ed ha interessato due aree di scavo. L’Area 1 è posta nell’estremità nord della collina, in una zona leggermente rialzata rispetto al resto del poggio, ed occupa uno spazio di 35 x 11,5 m circa.


Nell’Area 2 sono stati evidenziati i rapporti stratigrafici dei muri in elevato: alla prima fase in muratura della torre sud si legava un muro di fortificazione, che presentava un orientamento est-ovest. A questo muro si appoggiava un secondo circuito murario con orientamento diverso.


Clicca per ingrandire (jpg image 30 Kb)