VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale - Matera, 12-15 settembre 2018 SAMI - Atti dei Congressi Nazionali Premio Ottone d'Assia e Riccardo Francovich

Tu sei qui

Ultime News

Online i video del VI Congresso SAMI

Online i video del VI Congresso SAMI

Sono disponibili i filmati del VI Congresso Nazionale di Archeologia Medievale tenutosi a L'Aquila dal 12 al 15 settembre 2012

 

Guarda tutti i video sul canale Youtube del LIAAM
(Laboratorio di Informatica Applicata all'Archeologia Medievale dell'Università di Siena)

Bobbio. Archeologia e Storia di un monastero medievale

Bobbio. Archeologia e Storia di un monastero medievale

Giornate di studio organizzate in collaborazione con:
- Archivi Storici della Diocesi di Piacenza-Bobbio
- Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna
- Parrocchia di S. Colombano di Bobbio
- Comune di Bobbio
- Cooltour - Bobbio

Segreteria scientifica: Eleonora Destefanis, Gisella Cantino Wataghin Segreteria organizzativa: Gabriele Ardizio, Nadia Botalla (Università del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”)

Info: sancolombano2015@gmail.com

 

Tecniche murarie e cantieri del romanico nell'Italia settentrionale

Tecniche murarie e cantieri del romanico nell'Italia settentrionale

L'associazione Culturale "RFA - Ricerche Fortificazioni Altomedievali" organizza a Trento per i giorni giovedì 25 e venerdì 26 ottobre 2012 un convegno dal titolo: "Tecniche murarie e cantieri del romanico nell'Italia Settentrionale".
L'iniziativa è principalmente rivolta ad archeologi dell'architettura, architetti, storici dell'architettura, storici dell'arte, ingegneri, funzionari delle Soprintendenze per i Beni Culturali, operatori nel campo del restauro, studenti universitari.

I fiumi e la città. Geoarcheologia urbana a Padova e in Italia

I fiumi e la città. Geoarcheologia urbana a Padova e in Italia

L’adeguata conoscenza del sottosuolo delle città di antica fondazione pare imprescindibile al fine di una corretta pianificazione degli interventi urbanistici, sia per quanto riguarda la valutazione preventiva del patrimonio archeologico sepolto (“archeologia preventiva”), sia in merito alla definizione del rischio idraulico, idrogeologico e di stabilità degli edifici. Tale obiettivo è raggiungibile solo attraverso una stretta collaborazione tra archeologia e geoscienze.

Pagine