Università degli Studi di Siena

Scavo del Castello di Miranduolo "in tempo reale"

strict warning: Only variables should be assigned by reference in /var/www/drupal/sites/all/modules/links/links.inc on line 1121.
in

Home Page del sito web dello scavo del castello di MIranduoloLunedì 29 agosto 2011 prenderà il via l'undicesima campagna di scavo sul sito di Miranduolo (Chiusdino, SI). L’indagine si protrarrà fino a venerdì 28 ottobre, per un totale di 9 settimane, impegnando sul campo oltre 80 archeologi che si alterneranno durante tre turni (I turno: 29 agosto - 16 settembre; II turno: 19 settembre - 7 ottobre; III turno: 10 ottobre - 28 ottobre).

La strategia di scavo 2011 prevede il proseguimento dello scavo di 5 aree, già indagate durante la campagna 2010. Nel dettaglio:

  • Area 1
    Amplieremo ulteriormente il settore in direzione Est (verso la cisterna), cercando di trovare il punto di chiusura dell'ultimo terrazzo e seguendo l'andamento del canale minerario. Per quanto concerne il settore indagato lo scorso anno restano da scavare i contesti di fase curtense (individuati ma non scavati interamente) e pre curtense, concentrandosi su alcune parti non ancora totalmente chiarite nella zona più orientale del canale minerario (possibile presenza di un altro pozzo?).
  • Area 11
    La strategia e' chiara: inizieremo con lo scavo dell'area aperta l'anno scorso tramite ruspa e non ancora indagata; una volta portato tutto in fase riprenderemo a scavare i livelli altomedievali individuati lo scorso anno.
  • Area 14
    La parte iniziale della campagna sarà dedicata all'allargamento verso nord (dirupo) su tutta la larghezza dell'area (ca. 20 m) per mettere in luce interamente il terrazzo più basso che già si intravede e verificare se vi sono ulteriori terrazzamenti; quindi inizierà lo scavo del terrazzo messo in luce con l'obiettivo di portare la situazione in fase con quello superiore, dove attualmente abbiamo terminato lo scavo della capanna di periodo VII e siamo sui livelli del diverticolo della miniera. Per la parte orientale dell'area l'obiettivo è quindi quello di scavare completamente il contesto (terrazzi già in vista e nuovo terrazzo) collegandoci allo scavo dell'anno scorso e arrivando a scavare interamente il deposito fino alle fasi più antiche.
    Contemporaneamente inizierà anche l'allargamento dell'area verso ovest per mettere in luce interamente l'edificio in materiali misti nell'angolo nord-ovest e la soprastante situazione, entrambi contesti in ottimo stato di conservazione fermati alla fine della campagna 2009.
  • Area 15
    Concluso lo scavo della parte interna alla chiesa, allargheremo l'indagine alla porzione orientale (in pratica tutto il versante tra la chiesa e la strada). In base al deposito ed al numero di scavatori disponibile, cercheremo di scavare anche la parte a ridosso dell'abside, in modo tale da riuscire ad indagare tutta l'area esterna alla chiesa.
    Proseguirà inoltre lo scavo del cimitero smontando i muri dell'edificio tardo e allargando il settore.
  • Area 17
    Con questa nuova campagna l'area verrà allargata in direzione sud, est ed ovest. E' nostra intenzione, infatti, verificare in primo luogo se le opere di terrazzamento, che contraddistinguono le quote superiori dei versanti della collina, proseguono sino ai piedi della collina, quindi sino al terrazzo su cui si trova area 17. Questa operazione interesserà quindi il lato sud dell'area. Gli ampliamenti est ed ovest, invece, sono necessari per indagare in estensione i livelli altomedievali individuati lo scorso anno ma che proseguono al di sotto dei rispettivi limiti di scavo.

Sarà possibile seguire l’indagine e gli aggiornamenti quotidiani attraverso tre diversi canali, complementari, ma tra loro indipendenti: il sito internet, il gruppo Facebook Miranduolo in Alta Val di Merse: Il progetto ed il nostro account di Twitter.

Quotidianamente, collegandosi alle pagine del sito web a partire dalle 24.00 circa, sarà possibile conoscere giorno per giorno i risultati dello scavo con aggiornamenti che riguarderanno il diario di scavo, la documentazione e le interpretazioni in progress.

Visita il sito web dello scavo